Sull'affidamento paritario il DDL Pillon anticipato dal Tribunale di Catanzaro!

(Tribunale, Catanzaro, sez. I civile, decreto 28/02/2019)

 

In tema di affidamento condiviso del figlio nella crisi della coppia genitoriale, la soluzione della suddivisione paritetica dei tempi di permanenza presso ciascun genitore non è sempre da preferire; tuttavia, essa è preferibile laddove ve ne siano le condizioni di fattibilità e, quindi, tenendo sempre in considerazione le caratteristiche del caso concreto (quali l’età del minore, gli impegni lavorativi di ciascuno dei genitori, la disponibilità di un’abitazione dignitosa per la crescita dei figli, ecc.).

Questo è quanto stabilito dal Tribunale di Catanzaro con decreto 28 febbraio 2019, n. 443.

La motivazione della decisione in commento si segnala per le significative assonanze con le previsioni contenute nel disegno di legge d’iniziativa sen. Pillon et al., comunicato alla Presidenza del Senato della Repubblica in data 1° agosto 2018, recante Norme in materia di affido condiviso, mantenimento diretto e garanzia di bigenitorialità (atto Senato n. S 735/2018).

 L’opzione per l’affidamento condiviso del minore, con collocamento paritario (o suddivisione paritetica dei tempi di permanenza) presso entrambi i genitori impone – anche nella prospettiva de iure condendo - una riflessione sulla gerarchia degli interessi coinvolti (su tutti quello, preminente, del minore) e sugli strumenti per ricercare un giusto bilanciamento degli stessi.

Il presupposto è che i genitori siano entrambi capaci di provvedere al mantenimento diretto, alla cura, all'istruzione ed alla collocazione dignitosa del minore.

Ma il Giudice va anche oltre, stabilendo minuziosamente i tempi di permanenza del bambino con ciascuno dei genitori collocatari, raccomandando ai genitori di cercare, se possibile, una soluzione più confacente alle esigenze familiari.

 

 

1 Settimana

Madre

Madre

Padre

Padre

Madre

Padre

Padre

2 Settimana

Madre

Madre

Padre

Padre

Padre

Madre

Madre

3 Settimana

Madre

Madre

Padre

Padre

Madre

Padre

Padre

4 Settimana

Madre

Madre

Padre

Padre

Padre

Madre

Madre

 

Please reload

Featured Posts

Così il regime di Teheran mette a tacere la sua voce più libera. L'ennesima barbarie a cui siamo costretti ad assistere impotenti…. o forse no!

March 13, 2019

1/10
Please reload

Recent Posts